Forex trading: la psicologia del trader

Cos’è il Trading Online

Il termine Trading vuol dire semplicemente “scambiare una cosa per un’altra”. In genere con il Trading s’intende scambiare merci per denaro o in altre parole, semplicemente acquistare qualcosa.

Quando si parla di Trading nel Mercato finanziario, il principio è lo stesso, basta pensare a qualcuno che operi in Azioni, ma quello che sta facendo in realtà è comprare Azioni o comunque una piccola parte di una società.

Quando il valore di quelle Azioni aumenteranno, allora guadagnerà dei soldi vendendole di nuovo ad un prezzo più alto.

Questo è il Trading, dove si può comprare una cosa a un certo prezzo e la si può rivendere ad un altro, e si spera a un prezzo più alto, quindi ottenendo un profitto, e viceversa. Il valore delle Azioni potrebbe salire, perché il valore cambia a causa della domanda e dell’offerta e di conseguenza più ci sarà domanda per qualcosa, più persone saranno disposte a pagare per averla.

Le due tipologie più utilizzate di trading online sono: il Forex trading e le opzioni binarie.

http://www.ilforextrading.it/

La psicologia del Trader

La psicologia è un elemento chiave del Trading finanziario e il modo in cui un Trader percepirà e reagirà nei confronti del Trading potrà essere determinante per il successo. Molto spesso il Trader incorre in errori comuni ai quali sarà importante prestare attenzione. Gli errori comuni del Trading sono ad esempio affidarsi ai software.

Molti Trader, in particolare i Trader principianti, inizialmente si avvalgono della tecnologia per fare Trading. Si potranno seguire l’analisi o i consigli di una persona, oppure utilizzare speciali sistemi di tracciatura dei grafici o ancora adottare un approccio più approfondito nei confronti dei principi fondamentali di un particolare Mercato.

Per quanto utili possano essere tutti questi strumenti di analisi tecnica, sarà importante ricordare che si tratta solo di strumenti e che fare un eccessivo affidamento su di essi, vi potrebbe allontanare dal successo del vostro Trading, anziché recarvi un apporto. Fare trading Affidandosi esclusivamente ai consigli di un software o di uno strumento di analisi potrà portare anche alla rovina.

Quando si usa la tecnologia, come ad esempio i software per la creazione di grafici o altri strumenti di analisi, sarà fondamentale comprendere i concetti sottostanti e i motivi che si nascondo dietro a quello che i grafici vi staranno dicendo. Questo vi consentirà di vedere il quadro generale, evitando di cadere in inutili errori.

Un altro errore che può fare un Trader è avere un tempismo sbagliato. Gli errori di tempismo sono comuni tra le persone nuove al Trading. I Trader inesperti spesso non sfruttano appieno il potenziale profitto di un’idea perché agiscono in un momento non opportuno. Il tempismo logicamente non è una scienza esatta, ma esistono dei tempi e delle situazioni che si potranno imparare a identificare e riconoscere che bisognerà essere più prudenti in confronto ad altre situazioni. Si suggerisce di crearsi un registro di Trading dettagliato, perché questo potrà fare in modo che certi errori non si ripetano più. Di utilizzare grafici e diagrammi, perché questi vi potranno aiutare a prevedere certi scenari e di attenersi al piano di Trading ridurrà la probabilità di agire d’impulso, ma, soprattutto, è importante capire che il tempismo si potrà apprendere solo attraverso l’esperienza.

Un registro dettagliato delle proprie operazioni, come indicato prima, potrà offrire molteplici vantaggi, come ad esempio potrà mostrare dove si avrà sbagliato in passato, ma tuttavia, la maggior parte dei Trader non sfrutta queste opportunità di apprendimento. Bisognerà prendere in considerazione quanto potrà essere prezioso guardare indietro in riferimento alle esperienze passate, avendo annotato ciò che è accaduto nel Mercato, quali Trade si avranno piazzato, quale sarà stato il profitto/perdita, e anche quali impressioni si avranno avuto nell’aprire e chiudere una posizione.

Un registro o un’agenda di Trading potrà rappresentare uno strumento potentissimo, e ignorarlo è uno degli errori più comuni e costosi.
Un altro errore è quello di non effettuare nessun calcolo rischio/rendimento, perché il rapporto rischio/ricompensa di un Trade è il rapporto tra quello che si sarà disposti a perdere e quello che si sarà disposti a guadagnare. Per calcolare questo rapporto sarà necessario conoscere il prezzo corrente dello strumento, il proprio obiettivo di guadagno e il prezzo predeterminato di chiusura.

Si potranno conoscere tutte queste cose prima di negoziare, in modo da stabilire se il rapporto rischio/ricompensa del vostro Trade rientrerà nella vostra strategia di Trading. In particolare i Trader principianti dovrebbero attenersi a rapporti con bassi rischi ed elevate ricompense, per ridurre al minimo le perdite potenziali. I Trader più esperti, invece, potrebbero preferire correre rischi più elevati all’inseguimento di ricompense maggiori.

Si dovrà quindi sempre essere consapevoli del rapporto rischio/ricompensa in ogni Trade in modo da sapere esattamente dove poi fermarsi. Bisognerà poi non cadere in errore deviando il programma, perché creare un piano di Trading è importante, ma non servirà a nulla se si devierà continuamente dal percorso pianificato. Ogni giorno potreste essere tentati di ignorare il vostro piano di Trading per soffermarvi un po’ più a lungo su una transazione, oppure investire su un’altra, ma se vi sarete impegnati a sviluppare un piano di Trading, dovreste poi anche credere che esso rappresenti l’approccio più adatto a voi.

Il miglior piano di Trading è anche semplicemente seguire una guida, ma la migliore, perché sarà stata fatta su misura su voi, e più si riuscirà ad attenersi ad essa e di conseguenza maggiore sarà il successo a lungo termine.

Bisognerà essere in grado di sapersi fermare, perché una delle idee più pericolose è che si potrebbe superare qualsiasi difficoltà e trasformare le perdite in guadagni. Sapere quando ridurre le perdite sarà un’importante competenza da sviluppare ed è una capacità che maturerà con l’esperienza. Fortunatamente esistono delle tecniche che si potranno utilizzare per evitare di tenere aperte troppo a lungo delle posizioni perdenti.

Si dovranno inserire degli ordini con Stop prima di aprire la posizione, in modo da sapere in anticipo quando si uscirà da un Trade perdente. Bisognerà tenere un registro dei precedenti Trade, perché questo vi darà una buona indicazione di quando si avrà chiuso in tempo una posizione perdente e quando non lo si avrà fatto.

Sarà importante creare e attenersi a un piano di Trading, dove si avrà sottolineato in anticipo la propria strategia di Trading, escludendo così le proprie emozioni dalle decisioni.

Naturalmente, esistono delle situazioni in cui occorrerà sopportare perdite gestibili per chiudere in profitto a lungo termine, e riconoscere queste situazioni sarà una delle capacità che si svilupperà maturando esperienza di Trading sui Mercati finanziari.
Si raccomanda di non reagire in maniera eccessiva ai profitti, perché ogni volta che si trarrà un elevato profitto da una transazione ci si potrà sentire ovviamente felici e anche euforici.

È importante essere consapevoli che questo potrà intaccare la vostra percezione del Mercato finanziario e influenzare le vostre azioni, soprattutto riguardo le posizioni future.

Dopo un successo, esiste sempre il rischio di lanciarsi in una nuova posizione non favorevole, solo sulla scia dell’entusiasmo e del morale alle stelle, ma sarà importante ricordare, che una lunga serie di vittorie non esiste. Solo perché si avrà conseguito un qualche successo, questo non starà a significare che si sarà destinati a trarre profitto da qualsiasi cosa facciate.

Solo una buona strategia di Trading vi potrà a mantenere la vostra posizione favorevole nel lungo termine, quindi immediatamente dopo una vincita sarà importante fermarsi e considerare attentamente la propria strategia di Trading.

Qualsiasi nuova posizione si aprirà in qualsiasi momento dovrà essere in linea con il vostro piano di Trading generale, e non dovrà essere semplicemente una buona intuizione sulla scia del recente successo.

http://www.bassilo.it/

Cosa sono le Opzioni Binarie

Opzioni binarie
Il termine Opzione sta ad indicare la possibilità di scelta tra due o più soluzioni, o il diritto di preferenza e precedenza nell’acquisto di un qualcosa. In finanza, l’Opzione è uno strumento finanziario derivato che attribuisce al possessore il diritto ma non l’obbligo di acquistare o vendere il titolo sul quale l’Opzione sarà stata emessa.

In breve, l’Opzione è quindi un contratto che conferisce un diritto a chi lo possiede, diritto che si concretizza nella facoltà di scelta se esercitare o meno tale diritto.

La facoltà di scelta contraddistingue l’Opzione rispetto agli altri strumenti finanziari.

L’opzione è un contratto tra un acquirente ed un venditore. Alla scadenza, l’acquirente avrà la facoltà di scegliere, ad un determinato prezzo stabilito in origine, ovvero prezzo d’esercizio o Strike Price, se acquistare, nell’ipotesi di Opzioni “Call”, o di vendere, in caso di Opzioni “Put”, una certa attività, come ad esempio i Titoli Azionari, materie prime, Valute ecc. Per assicurarsi tale facoltà, durante l’emissione, l’acquirente dell’Opzione dovrà riconoscere al venditore il pagamento di una somma di denaro, ovvero il premio. Il sottostante dell’Opzione potrà essere ad esempio un Titolo Azionario, un Tasso di Cambio, degli Indici o delle materie prime come oro, argento, petrolio ecc.

Un’Opzione Binaria è uno strumento finanziario, un tipo di Opzione che semplifica la vita del Trader per una serie di motivi perché ad esempio:

  • Il guadagno è stabilito in un ammontare fisso e quindi a differenza delle Opzioni tradizionali, il Trader sarà sempre a conoscenza fin dal momento dell’acquisto dell’Opzione del potenziale profitto o della possibile perdita;
  • Le scelte dei Trader saranno semplificate perché dovranno limitarsi solamente a prevedere l’andamento futuro dei Mercati sui quali deciderà d’investire sulla base di due soli possibili scenari, da qui appunto il nome “binario”.

Le Opzioni Binarie sono dunque degli strumenti d’investimento adatti ai Trader non professionisti, ai quali viene infatti chiesto semplicemente di formulare delle previsioni sul possibile andamento di un assest, come ad esempio un Titolo Azionario, un Tasso di Cambio, un Indice, una materia prima, sulla base di due soli scenari alternativi.

A seconda del tipo di Opzione Binaria, questi saranno i possibili scenari:

  1. Opzioni High/low o di Alto/Basso: sono Opzioni dove il Trader dovrà prevedere se il prezzo iniziale di acquisto dell’asset risulterà più alto o più basso del prezzo che lo stesso assumerà a scadenza.
  2. Opzioni One touch o di Tocca/Non tocca: sono Opzioni in cui bisognerà prevedere se il prezzo iniziale di acquisto dell’asset supererà o no un determinato livello di prezzo ad una certa scadenza.
  3. Opzioni intervallo oppure Dentro/Fuori: sono Opzioni in cui bisognerà prevedere se il prezzo iniziale di acquisto dell’asset rimarrà all’interno o uscirà fuori un determinato intervallo di prezzo ad una data scadenza.

In ogni caso, indipendentemente dal tipo di Opzione, ogni operazione d’investimento consisterà sempre nel cercare di prevedere correttamente l’andamento dell’asset sulla base di due sole possibili strade.

Come si potrà vedere, in tutte e tre le tipologie di Opzioni binarie, l’investimento consiste sempre nello scegliere se il titolo su cui poggia l’Opzione volgerà verso una direzione, o verso la direzione opposta, ovvero se crescerà di prezzo o diminuirà, se supererà una soglia di prezzo o non la supererà, e se rimane all’interno di un intervallo o non rimarrà.

Per investire infatti basterà scegliere uno dei tanti Broker online accreditati per fare Trading con le Opzioni Binarie, per poi aprire un conto, e dove molti Broker permetteranno di aprire un Conto Demo con dei soldi virtuali per fare pratica di Trading, oppure aprire un conto con denaro reale, dopodiché si potrà scegliere un asset preferito, come ad esempio un’Azione, un Indice, una Coppia di Valute o una materia prima, e poi scegliere se investire su Alto o Basso per le opzioni High-Low, su tocca o non tocca per le opzioni One Touch, su dentro o fuori per le Opzioni intervallo.

In alcuni Broker i tasti di scelta hanno termini differenti come Su/Giù o Call/Put invece che High/Low – Alto/Basso, ma questo non cambierà comunque la logica dell’operazione.

Le Opzioni Binarie, sono diventate ad oggi delle forme d’investimento più conosciute ed apprezzate. Il motivo è sicuramente la grande semplicità di utilizzo, accanto alla possibilità di guadagnare ingenti somme in brevi periodi di tempo. Per fare Trading con le Opzioni Binarie non saranno richieste conoscenze particolari, anche se appare evidente che maggiore sarà l’esperienza e il numero di informazioni in proprio possesso, più sarà facile ottenere dei buoni risultati.
Investire in Opzioni Binarie risulterà particolarmente semplice non solo perché per aprire un conto con alcuni Broker saranno sufficienti anche solo un centinaio di euro, ma soprattutto perché l’investimento minimo per una singola operazione sarà normalmente anche di sole poche decine di euro.

In genere, gli investimenti in Opzioni Binarie hanno brevissime scadenze, che andranno dai quindici minuti ad un massimo di ventiquattro ore, e questo starà a significare che ad esempio si potrà investire sulla possibilità che un titolo salga o scenda di prezzo nell’arco temporale di mezz’ora, di un’ora, o di un’intera giornata.
Alcuni Broker permettono di negoziare nelle Opzioni Binarie con scadenza anche di una settimana o di un mese.

Come iniziare con le Opzioni Binarie

Vivere di rendita non è un sogno ma può trasformarsi in realtà. Potrà rimanere un sogno, perché ogni attività richiede sempre un certo impegno e inoltre bisognerà investire gran parte del proprio tempo. Non bisognerà considerare il Trading Online come un gioco, perché se svolto con coscienza e intelligenza potrà diventare un’ottima soluzione per le proprie necessità finanziarie. Si consiglia di tenere sempre presente che il Trading Online è un’attività speculativa e rischiosa e come tale non è sicuramente adatta a tutti.

Basterà sapere che se si seguiranno delle adeguate strategie e segnali di Trading con dei trucchi e segreti si potrà vedere il proprio conto, anche se demo, crescere di giorno in giorno. Trovando un ottimo Broker di fiducia, si potrà trovare un partner per fare Trading con le Opzioni Binarie in modo sicuro e controllato e soprattutto dove far fruttare il proprio denaro, dovranno essere regolamentati dalla CySEC e registrato CONSOB.

Come guadagnare con le Opzioni Binarie

Sarà possibile aprire una Demo Opzioni Binarie anche con diversi Broker di Opzioni.

Ci sono molti Broker regolamentati per Opzioni Binarie europee, dove sarà possibile registrarsi gratuitamente su uno od anche su tutti, e si potrà chiedere da subito una Demo gratis all’account manager, che si metterà in contatto subito con te e inoltre ci potrà essere la possibilità di scrivere una e-mail alla redazione. Aprire un Conto Demo non comporterà nessuna spesa e anche senza depositare subito, ti permetterà comunque di avere subito l’attenzione del Broker di Opzioni. Dal momento che si aprirà un Conto Demo Opzioni Binarie si riceveranno i segnali in Demo.

Il Mercato degli avvisi di Trading è l’esclusivo servizio esterno per ricevere segnali efficaci e realmente funzionanti, per ricevere un aiuto senza stress con le Opzioni Binarie. Molto spesso la Demo è compresa nel conto e ricaricabile.

http://www.tradingopzionibinarie.com/

Trading online: Forex trading e opzioni binarie

Cos’è il Trading Online

trading online

Il termine Trading viene utilizzato in molti settori legati all’economia e indica la negoziazione e il commercio di Beni che siano appunto “commerciabili”, questi Beni potranno essere tangibili, come ad esempio le materie prime o virtuali come le Valute. Chi svolge questo lavoro cerca in pratica di fare profitto acquistando e rivendendo questi Beni a prezzi che siano più alti di quelli acquistati.

Nel gergo degli strumenti finanziari spesso si trova anche l’acronimo TOL, che sta ad indicare che la fase operativa di compravendita avviene tramite Internet.

Per fare questo basterà seguire alcuni semplici passi, come ad esempio prima di tutto bisognerà possedere un computer, collegarlo in rete e creare un proprio conto presso società sul web di “intermediazione” o Broker che offrano servizi per accedere a questi Mercati.

Questo lavoro potrà essere molto redditizio, si potrà negoziare praticamente di tutto, come ad esempio dagli Indici, alle Azioni e fino alle Valute, comprando e rivendendo. Un bravo Trader non sarà colui che passerà semplicemente le sue ore davanti ad un PC, ma sarà colui che sarà in grado di effettuare una negoziazione vera e propria, che saprà pianificare un piano di lavoro od una strategia e che sarà in grado di effettuare l’analisi dei Mercati e di utilizzare i risultati ottenuti, e che saprà infine gestire i rischi del Trading Online.

Il Trading è soggetto a dei rischi, ma questa è una cosa che non lo dovrà spaventare, perché la psicologia del Trader infatti potrà essere anche un fattore determinante, considerando il fatto che potrà subentrare la paura. Un bravo Trader invece quando perderà, non avrà paura se sarà sicuro dei propri mezzi, perché avrà infatti pianificato per bene la propria strategia in maniera filante e coerente, cosa che lo indurrà a capire quando sarà il momento corretto di eseguire le proprie operazioni.

Si consiglia di stare molto attenti alle azioni di natura speculativa, che comunque ci sono e vanno affrontate con esperienza e con i mezzi giusti.

Come guadagnare con il Trading Online


Per iniziare da subito ad essere operativi, la prima cosa da fare sarà quella di elaborare una strategia vincente. Come in tutte le attività, la preparazione di un piano e di una progettazione sarà strategico, e così anche sui Mercati finanziari nulla si potrà improvvisare. Per i Trader principianti si consiglia di non spaventarsi, ma di cercare invece di mettere nero su bianco le azioni che si vorranno fare, in modo da procedere per raffinamenti successivi ed iterativi, per poi arrivare a capire come muoversi. In apparenza queste considerazioni potranno sembrare facili, ma in realtà saranno fondamentali per garantirsi dei buoni risultati.

Particolarmente all’inizio si consiglia di non puntare troppo in alto, ma di cercare di creare una strategia che punti all’inizio a piccoli guadagni per poi estenderli successivamente. Si raccomanda di non scoraggiarsi se all’inizio le cose non andranno come si pensava, perché per operare nel Trading bisognerà essere forti e combatti e così si potranno avere più possibilità di ottenere successo.

Un altro passo da fare sarà quello di applicare il piano di azione che si avrà definito in precedenza. Una volta che si avranno definiti i punti base della propria operatività, occorrerà metterli in pratica. Per diventare un Trader di professione si dovrà lavorare e faticare molto, molti Trader anche con delle buone potenzialità tendono a perdersi al primo ostacolo, per poi abbandonare quasi da subito, ritenendo che tutto fosse troppo complesso.

Si consiglia di leggere dei libri scritti da Trader professionisti, in cui si potranno trovare degli ottimi consigli, ad esempio su come mettere in pratica le strategie da applicare ed anche, se sembrerà inizialmente tutto così complicato, si raccomanda di procedere passo dopo passo.

Si esorta a non improvvisare. Capita spesso che chi si avvicina ai Mercati spesso non ha la minima cognizione di come funzionano, di cosa è sia una coppia di Valute, di come si imposta uno Stop Loss, di cosa sono e come funzionano i Broker e quindi se non si è a conoscenza di nulla, si consiglia di studiare. Il Trading potrà essere fatto anche da persone che sono alla loro prima esperienza, ma non da persone che sono senza formazione o che non avranno voglia di apprendere, perché se si penserà che semplicemente sarà sufficiente creare un conto presso una banca o una società specializzata e piazzare qualche scommessa, ci saranno molte più probabilità di perdere i propri soldi.

Per diventare dei Trader professionisti, o comunque persone che cercano di creare una propria esperienza, si consiglia di partecipare ad incontri sul territorio e di dialogare con Trader professionisti, inoltre si consiglia di leggere le guide e i libri di Trader professionisti e di cercare di emulare coloro che ce l’hanno già fatta.

L’improvvisazione è a tutti i livelli rovinosa, se ad esempio nel Forex ci sono alcuni software che limitano le perdite, in altri Mercati si potranno fare molti danni, quindi bisognerà tenere sempre gli occhi bene aperti.

http://www.tradingmania.it/

Come scegliere un Broker per il Trading Online

broker trading online
Un passo fondamentale per poter iniziare a fare Trading, sarà quello di selezionare un mediatore od una società che faccia da intermediario, tramite i servizi. Normalmente offrono una piattaforma di Trading attraverso la quale si potranno eseguire degli ordini.
Tutti i Broker in lingua italiana, disporranno di un supporto tecnico in lingua italiana e di una piattaforma web in italiano ed offrono una piattaforma autorizzata dalla CySEC, che è la società che si occupa di controllare la Borsa e tutte le società finanziarie, in modo da proteggere i clienti e il loro conto di Trading.

Un Broker di Trading rappresenta uno degli attori principali che è presente in molti Mercati, come ad esempio nel Forex, ovvero il Mercato delle Valute, in cui offrono ai propri clienti dei conti appositi non collegati a Banche per acquistare e rivendere Valute, con anche incentivi in denaro. Questo fa in modo che oggi, anche un piccolo investitore avrà la porta di accesso ben aperta in spazi Finanziari che prima erano accessibili solo a pochissime persone. Avere successo, vuol dire prima di tutto avere degli strumenti professionali. Di solito la piattaforma offerta per compiere ogni attività, può essere in generale data o per via web o con un software apposito da installare sul proprio computer.

http://www.miglioribrokersopzionibinarie.it/

Corsi per imparare a fare Trading Online

corso-trading-online

Per imparare a fare Trading ci vorrà molto studio, competenza e passione. Sul web si potranno consultare delle sezioni apposite dedicate ai corsi di Trading Online, in modo da potersi orientare e per poi così iniziare da una delle piattaforme di qualità con cui incominciare ad operare.

http://www.corsitradingprincipianti.com/