Ci sono un bel paio di problemi nel mondo delle criptovalute legato alle carte di debito visto che sembra sospeso il servizio per tutti i fornitori come di Bitwala, Wirex, TenX, e anche CoinsBan.
Tutte queste aziende si affidano a WaveCrest come emittente della carta e la loro partnership con Visa.

È evidente che la situazione non è molto simpatica per le aziende colpite e non si è certi se questo problema può essere risolto in un prossimo futuro.
L’utilizzo di una Bitcoin carta di debito è stato molto agevole in Europa in quanto consente agli utenti di trasferire criptovalute praticamente in tutte le posizioni. Purtroppo, questo significa anche che nessuna delle società che soffrono di questa sospensione sarà in grado di fornire servizi adeguati.

Potrebbe essere lo stop definitivo per le aziende che si concentrano esclusivamente su questo modello di business.

Migliaia di utenti sono stati colpiti da questa problematica e questo ha creato molte preoccupazioni per tutti gli appassionati di criptovalute in tutto il mondo.
Gli utenti possono comunque accedere ai fondi memorizzati sulle schede, tuttavia, essi non saranno in grado di utilizzare le carte stesse.
Visa ha costretto le imprese a sospendere tutte le carte del 5 gennaio e non vi è alcuna indicazione che WaveCrest sarà in grado di invertire questa situazione in futuro.

Questo è un altro giro di vite contro le criptovalute e purtroppo questo problema riguarda tutte le carte prepagate in circolazione.

È evidente che questa situazione è un grosso problema che dovrà essere affrontato prima o poi.
Per ora, non è chiaro che cosa ha innescato questa decisione e sembra che sia un episodio isolato che riguarda solo Wavecrest e tutti i programmi in collaborazione con questa azienda.

La situazione è molto spiacevole, restiamo in attesa di futuri sviluppi a riguardo.

Le Criptovalute: cosa sono e come funzionano